Pranayama Base

Nadi sodhana Pranayama
Kapalabhati

Il Prana o energia vitale è il principale elemento di unione tra il corpo materiale e il corpo sottile. La circolazione del prana dentro del corpo avviene attraverso condotti “sottili” (non percepibili ai sensi) chiamati NADI “canali”, parola che deriva dalla radice NAD che letteralmente significa: “ciò che corre, movimento”. I Nadi Principali sono:
– Ida e Pingala: Ida passa attraverso la narice sinistra e Pingala attraverso la destra.
– Sushumna: Ida e Pingala scorrono ai lati di Sushumna, il cui corrispettivo è il midollo spinale. Sushumna, è il canale principale centrale e ha un forte impatto di guarigione per il nostro corpo.

Nadi sodhana Pranayama – Respirazione per purificare i Nadis

Tecnica
Sedetevi in una posizione meditativa stabile e comoda
Raddrizzate la colonna vertebrale, tenete il capo eretto e la nuca distesa. Mettete le mani sulle ginocchia, la mano sinistra in posizione Chin Mudra.
Le dita della mano destra dovrebbero controllare il flusso dell’aria attraverso le narici, l’indice ed il medio dovrebbero rimanere al centro fra le sopracciglia per tutta la pratica.

Preparazione
Con il pollice della mano destra chiudete la narice destra e dopo aver epirato e svuotato i polmoni, inspirate e espirate attraverso la narice sinistra per cinque volte, poi togliete la pressione del pollice sulla narice destra. Chiudete dopo la narice sinistra con l’anulare. Inspirate ed espirate solo attraverso la narice destra per cinque volte.
Fate la respirazione a turno attraverso ogni narice per cinque volte, questo è un ciclo. Praticate tra dieci e quindici cicli.
L’inspirazione deve essere sempre profonda con frizione della glottide, e l’espirazione deve essere sempre lenta, prolungata con frizione della glottide

Respirazione alternata attraverso le narici
Con il pollice della mano destra chiudete la narice destra, e dopo aver espirato e svuotato i polmoni, inspirate attraverso la narice sinistra, dopo chiudete la narice sinistra con l’anulare, aprite la narice destra ed espirate attraverso di essa lentamente, uniformemente e completamente. Poi inspirate attraverso la narice destra. Alla fine dell’inspirazione chiudete la narice destra, ed espirate attraverso la narice sinistra.
Questo è un ciclo. Praticate tra dieci e quindici cicli.
Le proporzione base sono 1 tempo per la inspirazione (Puraka), 2 tempi per la espirazione (Rechaka).  Questo è lo schema tradizione ma ciascuno, all’inizio, senza affaticarsi, praticherà secondo le proprie capacità

Respirazione alternata con ritenzione
Con la pratica inserire la ritenzione del respiro dopo l’inspirazione Pavana Kumbaka (a polmoni pieni), e una volta avete padronanza su questo tipo di ritenzione potete cominciare a praticare la ritenzione dopo l’espirazione Sunya Kumabaka (ritenzione a polmoni vuoti).
Le proporzione base sono 1 tempo per la inspirazione (Puraka), 2 tempi per la espirazione (Rechaka) e 4 per Kumbaka (retenzione).  Questo è lo schema tradizione ma ciascuno, all’inizio, senza affaticarsi, praticherà secondo le proprie capacità.

Benefici
Migliora l’ossigenazione del sangue; di conseguenza il corpo viene rigenerato e rilassato, e la mente diviene più calma, lucida e stabile. Nutre il sistema nervoso. Favorisce l’equilibrio di tutte due emisferi del cervello. Migliora la concentrazione, la memoria e la forza di volontà.

Precauzioni
Le persone sofferenti di ipertensione o di disturbi al cuore devono praticare Nadi Sodhana senza ritenzione.

Kapalabhati – Il respiro di fuoco

Tecnica
Sedetevi in una postura comoda. Raddrizzate la colonna vertebrale, tenete il capo eretto e la nuca distesa.
L’inspirazione dovrebbe essere spontanea con l’enfasi nell’espirazione, fatta a modo vigoroso lasciando che gli organi rientrino verso l’interno sotto la spinta dei muscoli addominali.
Questo è un ciclo. Eseguire da 20 a 25 cicli di seguito per cominciare. Praticate questa tecnica  sino a giungere alla frequenza da 100 a 120 respiri al minuto.
Poi espirate completamente, dopodiché inspirate profondamente trattenendo il respiro a polmoni pieni  (Pavana kumbaka) ed eseguite Jala Bhanda. Liberate Jala Bandha ed espirate lentamente e rilassatevi.

Benefici
I  sensi paranasali  vengono drenati. Attiva e ringiovanisce il fegato, la milza, il pancreas e i muscoli addominali. Migliora la  digestione e  il sistema  escretorio.

Precauzioni
Non adatto per le persone con ipertensione e disturbi al cuore

Pranayama – La pratica della respirazione controllata
Pranayama avanzato
Bandha
Shatkarma Kriya